• Cantine Bresciani
  • Cantine Bresciani
  • Cantine Bresciani

Il vino della salute


Una coltivazione sana
, una vite sana, una vinificazione tradizionale producono un vino salutare. Le  nostre continue ricerche nel campo dei metodi di vitivinificazione tradizionale e dei nuovi sistemi di coltivazione biologico/omeopatica  della vite, hanno portato il nostro Lambrusco, non solo ad altissimi  livelli di qualità dal punto di vista delle caratteristiche  organolettiche, ma anche dal punto di vista di principi attivi benefici  contenuti nel vino stesso.

 


Una molecola in particolare ha i riscontri più ecclatanti, il  "rasveratrolo" aiuterebbe a prevenire il tumore alla prostata, il  rischio cardiaco, le infiammazioni polmonari e disturbi cronici  ostruttuvi a polmoni e bronchi.
Analisi chimiche eseguite da vari  laboratori, nazionali e internazionali, su campioni di terreno, di uve e di vino dei nostri vigneti, dimostrano che i vini delle Cantine  Bresciani hanno un'altissima concentrazione di polifenoli, e una  concentrazione di rasveratrolo tra le più alte confrontata a vini di tutto il mondo.

E' risaputo che un consumo moderato ma continuo di vino, soprattutto se  rosso, ha buoni riscontri sulla salute delle persone. I polifenoli  contenuti nel vino sono infatti degli antiossidanti naturali che, tra le  altre cose, preservano le nostre cellule da danni o morte, intendendo  con danni invecchiamento e formazioni di tipo tumorale. I polifenoli sono anche un toccasana per soggetti a rischio cardiovascolare.

Ecco perché amiamo chiamare i nostri vini "Vini della Salute" un vero e proprio elisir dello star bene.




Il processo produttivo



La nostra azienda è una delle poche che realmente coltiva le proprie viti per realizzare un vino esclusivo, autoctono diverso da tutti gli altri.

 

L'intera filiera produttiva è seguita passo dopo passo, dalle analisi per la scelta dei terreni, alla vinificazione per garantire la massima qualità del prodotto. La passione porta sempre risultati eccezionali.




Un prodotto biologico/omeopatico



La nostra azienda utilizza prodotti biologico/omeopatici per la cura  delle viti. Questo approccio alla viticoltura ci consente minimizzare l'impatto ambientale  delle colture, massimizzando, invece, le qualità organolettiche, la concentrazione di polifenoli e di rasveratrolo dei nostri vini.
La qualità di questi  prodotti è certificata dai produttori nostri fornitori, che sono fieri di  partecipare con noi a questo processo alla ricerca della qualità e della  salute nel vino Lambrusco.

I POLIFENOLI
I polifenoli costituiscono una famiglia di circa 5000 molecole organiche  largamente presenti nel regno vegetale. Sono caratterizzati, come  indica il nome, dalla presenza di molteplici gruppi fenolici associati  in strutture più o meno complesse generalmente di alto peso molecolare.  Questi composti sono il prodotto del metabolismo secondario delle  piante.
I polifenoli sono antiossidanti naturali presenti nelle  piante e in particolare nella buccia dell'uva e possono risultare utili  nella prevenzione dell'ossidazione delle lipoproteine e nel  "sequestrare" i radicali liberi; sono accertati inoltre effetti  biomedici positivi a livello cardiovascolare, di malattie legate  all'invecchiamento e di arresto della crescita tumorale. I processi  di coltivazione e di vinificazione utilizzati dalle Cantine Bresciani,  massimizzano il passaggio di polifenoli dalla buccia degli acini d'uva  al vino imbottigliato.




Il rasveratrolo


Il resveratrolo (3,5,4' -  triidrossistilbene) è un fenolo non flavonoide  presente nella buccia  dell'acino d'uva, a cui è attribuita azione  antiteratogena e di  fludificazione del sangue, che può limitare  l'insorgenza di placche  trombotiche. Il resveratrolo è stato individuato  nella ricerca  originata per spiegare il “paradosso francese", in cui si  è notato che  la popolazione francese, nel Sud della Francia, con  alimentazione  analoga a quella di alcune regioni degli Stati Uniti,  sarebbe meno  soggetta a problemi medici di natura cardiovascolare.

La  spiegazione  è stata ricondotta al resveratrolo contenuto nel vino,  derivato dal contenuto naturale della pianta di vite (Vitis vinifera)  proveniente  dalle bucce degli acini.

A dispetto dei cugini francesi,  ora il  Lambrusco delle Cantine Bresciani è uno dei vini a più alta concentrazione di rasveratrolo come dimostrano analisi di laboratorio   appositamente commissionate.